A Piazza Affari non accenna a fermarsi la caduta di Saras che anche oggi vive una seduta nel segno delle vendite, perdendo terreno per la terza giornata di fila.

Saras ancora in rosso: aggiornati i minimi storici

Archiviata quella di ieri con un rosso di circa un punto percentuale, quest'oggi Saras accusa una flessione ancora più ampia.

Nel corso della seduta il titolo ha aggiornato i suoi minimi storici, con un bottom a 0,6515 euro, presentandosi ora a non molta distanza a 0,6575 euro, con un calo dell'1,57% e oltre 7,3 milioni di azioni trattate fino ad ora, già poco oltre la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 7,2 milioni di pezzi.

Saras: i dati sui margini di raffinazione dell'ultima settimana

Saras perde ancora terreno dopo che la società ha diffuso i dati settimanali sul margine di raffinazione medio dell'area mediterranea, segnalando che lo stesso si è attestato a -2,8 dollari al barile, rispetto al dato dell'ottava precedente a -2,7 dollari.

Saras piace ancora a Fidentiis: ecco perchè

Fidentiis evidenzia che lo scenario della raffinazione è ancora negativo per ora, ma confida in un miglioramento nella seconda metà dell'anno, grazie all'atteso recupero dei consumi di carburanti in Europa.

Anche in vista di questa previsione gli analisti di Fidentiis mantengono una view positiva su Saras, confermando la raccomandazione "buy".