Il Consiglio di Amministrazione di SAVE - azienda quotata al Mercato Telematico Azionario di Borsa Italiana che opera principalmente nel settore degli aeroporti - si è riunito oggi e ha approvato la Relazione Finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2015.

*I risultati del Gruppo *
Il valore dei ricavi del semestre si è attestato su di un importo di Euro 74,2 milioni, in crescita del 6,1% rispetto ai valori del primo semestre 2014.
I fenomeni di maggiore rilievo, che hanno inciso sulla voce in esame, sono rappresentati da:

  • crescita dei ricavi aeronautici pari a circa 4 milioni di Euro (+8,7%) per effetto dell'aumento delle tariffe concordate per lo scalo di Venezia e dell'incremento del traffico passeggeri a sistema pari a un +3,2%. I minori ricavi derivanti dall'attività di gestione merce trovano quasi totale compensazione dall'attività di handling di aviazione generale legata all'aumento del traffico;

  • crescita dei ricavi non aeronautici pari a circa 1 milione di Euro (+5,8%) con un andamento ben al di sopra, in particolare a Venezia, dell'incremento del traffico conseguito nel periodo grazie ai risultati delle diverse attività commerciali presenti nell'aeroporto (+0,7 milioni di Euro, +5,7%) e dei parcheggi (+0,4 milioni di Euro, +6,7%);

  • riduzione della voce altri ricavi principalmente determinata dalla mancanza di circa 1 milione di Euro di ricavi non ricorrenti contabilizzati nel periodo di confronto.

Il *risultato operativo lordo (EBITDA) *è pari a 29,7 milioni di Euro, in crescita del 16,3% rispetto al primo semestre 2014. L'aumento del costo del lavoro pari a circa 1 milione di Euro è stato compensato da un risparmio in termini di costi per servizi, di cui circa 0,8 milioni di Euro relativi a costi sostenuti nel 2014 per attività di acquisizione/cessione di partecipazioni.