Seduta negativa lunedi' per il Ftse Mib che torna a puntare i supporti critici di area 18400. I prezzi dopo aver fallito con il massimo del 13 dicembre a 19210 la rottura del 61,8% di ritracciamento del ribasso dal top del 3 dicembre hanno invertito la rotta scendendo in avvio di settimana in area 18655 (dove sul grafico orario a onor del vero e' comparsa una figura "tweezer bottom", dalle implicazioni positive, ma limitatamente al breve termine). Questo flirtare con i supporti critici di area 18400, dove si collocano i minimi di ottobre, novembre e del 10 dicembre, inizia a mettere paura, a rendere nervosi gli operatori. Discese al di sotto di questo supporto costringerebbero infatti a considerare la fase laterale in via di formazione da fine ottobre un "rettangolo", figura di continuazione del precedente trend ribassista. Target in quel caso almeno fino a 17000, base del canale ribassista disegnato dal top di maggio. Solo sopra 19200/210 invece si potrebbe sperare nel test di 19320, lato alto del gap ribassista del 6 dicembre, dopo di che nel raggiungimento del lato alto della fase laterale, a 19670 circa. Solo oltre 19670 questa fase laterale si dimostrerebbe un triplo minimo, figura rialzista di spessore il cui completamento potrebbe anticipare ulteriori rialzi nell'ordine dei 1200 punti circa.

(AM - www.ftaonline.com)