Seduta positiva martedi' per Juventus Football Club grazie alle indiscrezioni provenienti dal Brasile secondo cui il club bianconero si è inserito tra Barcellona e Real Madrid nella corsa a Neymar, in uscita dal PSG. L'offerta della Juventus comprenderebbe il cartellino di Dybala più 100 milioni di euro. La voce era già circolata nei giorni scorsi: la dirigenza bianconera l'aveva bollata come bufala. Da segnalare anche il report di Boston Consulting Group secondo cui la società torinese è quella che ha creato più valore negli ultimi 5 anni tra le quotate nel FTSE MIB. Infine, sembra che il nuovo allenatore Maurizio Sarri potrebbe non essere in panchina nella prima partita del campionato di Serie A (sabato prossimo in casa del Parma): il tecnico toscano è stato colpito dalla polmonite. Le quotazioni si sono spinte fino ad un massimo intraday di 1,5715 euro per poi stabilizzarsi in area 1,53, comunque in deciso rialzo rispetto alla chiusura di lunedì a 1,486 euro. A 1,548 transita il lato alto del canale ribassista che contiene le oscillazioni dei prezzi dal massimo del 15 luglio. Una chiusura di seduta oltre questi livelli permetterebbe il test della forte resistenza di 1,6655, lato alto del gap ribassista del 17 aprile, ostacolo già messo alla prova senza successo a giugno. Il mancato sfondamento di area 1,55 in chiusura di seduta esporrebbe invece il titolo al rischio di un test della base del canale, a 1,417 circa. Supporto successivo, critico anche in ottica di medio periodo, a 1,35, linea di tendenza disegnata dai minimi dello scorso ottobre.

(AM - www.ftaonline.com)