Eni ha annunciato "una nuova e importante scoperta a olio con il prospetto esplorativo Agogo, nel Blocco 15/06 nelle acque profonde dell'offshore dell'Angola. La scoperta è stimata contenere tra i 450 e i 650 milioni di barili di olio in posto con ulteriore potenziale". Il titolo ha superato di slancio la resistenza dei 15,375 euro, dove si collocavano i massimi di febbraio e del 7 marzo (quest'ultima una candela di tipo "shooting star", elemento che indica la presenza di una forte resistenza e la cui rottura pertanto e' rilevante) interrompendo la fase laterale disegnata nelle ultime settimane, fase che a questo punto si puo' vedere come un "rettangolo", figura di continuazione della precedente tendenza rialzista, quella partita dai minimi di fine dicembre. Target del rettangolo, ottenuto proiettandone l'ampiezza verso l'alto dal punto di rottura, a 15,75 circa. Solo ribassi nuovamente al di sotto di 15,375 potrebbero mettere in discussione il segnale di forza appena inviato.

(AM - www.ftaonline.com)