Servizi Italia -11,4% accelera al ribasso in scia a dati del primo trimestre deludenti. I ricavi scendono a 62,9 milioni (-3,5% a/a), l'EBITDA è sceso da 16,9 milioni nei primi tre mesi del 2019 a 15,4 milioni. L'utile netto quasi si azzera a 0,2 milioni rispetto a 2,7 milioni dello stesso periodo del 2019. L'attività del gruppo ha registrato effetti più negativi che positivi dall'emergenza Covid: a fronte di un incremento delle attività nel lavanolo ospedaliero, si sono infatti registrate flessioni nei servizi di sterilizzazione strumentario chirurgico, nei servizi di lavanolo di prodotti tessili per ospiti e personale di strutture residenziali e case di riposo, nei servizi di lavanolo per il settore alberghiero e della ristorazione, nei servizi di lavanderia di abiti da lavoro per la collettività e l'industria.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)