Si confermano deboli i titoli del settore lusso dopo il netto calo di ieri causato dal crollo di Abercrombie & Fitch al NYSE: il titolo ha perso il 26,47% (oggi cede un altro 5%) dopo aver annunciato vendite trimestrali deludenti. In rosso Moncler -0,8% e soprattutto Salvatore Ferragamo -3,3%, su cui pesano anche le parole del presidente Ferruccio Ferragamo: ha ribadito in un'intervista che la famiglia non intende mettere in vendita la storica casa produttrice di scarpe e pelletteria di lusso. L'ipotesi di cessione costituisce un catalizzatore per gli acquisti sul titolo e quindi il venir meno della stessa riduce l'appeal speculativo.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)