Stamattina, poco prima delle 8, Borsa Italiana ha comunicato la sospensione dalle negoziazioni dei titoli di ASTM *e *SIAS *in attesa di comunicato. La decisione ha subito inevitabilmente riacceso le *ipotesi di un riassetto della galassia delle autostrade e delle costruzioni che fa riferimento alla famiglia Gavio.

Di questa possibilità si è già discusso anche nel recente passato e lo stesso presidente di ASTM Gian Maria Gros-Pietro *aveva ammesso a Radiocor di ritenere che l'operazione fosse "da tenere d'occhio", anche se sarebbero stati necessari degli approfondimenti. In direzione di una semplificazione passante per una fusione di ASTM e Sias potrebbe spingere anche il nuovo socio dei *Gavio *al 40% nella holding *Nuova Argo Finanziaria, il fondo infrastrutturale Ardian. Nuova Argo Finanziaria ha il 58,77% di ASTM *che controlla il 63,41% di *SIAS.

Un accorpamento consentirebbe l'*integrazione *ulteriore delle attività di concessione autostradale in Italia e in Sudamerica con con quelle di costruzioni riferibili soprattutto a *Itinera *(controllata di ASTM).

(GD - www.ftaonline.com)