La prima fase del rimbalzo messo a segno da Snam dal minimo del 12 marzo a 3,18 si è arenata a 4,27, nella parte bassa del gap ribassista del 9 marzo, con i prezzi scesi poi nuovamente il 23 marzo a 3,59. Questa discesa non ha cancellato le possibilità di ulteriori rialzi, oltre i 4 euro sarebbe possibile un nuovo test di area 4,30 e successivamente di 4,47, lato alto del citato gap. Sotto 3,70 invece target a 3,18 euro.

(AM - www.ftaonline.com)