La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti agli indici di Borsa Italiana, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).

Recordati

Recordati (-0,15%) ha superato i massimi della scorsa estate a 34,84 euro sfruttando il supporto offerto in area 30 dalla media mobile a 100 giorni. Conferme oltre 34,5 (lato alto del gap del 2 luglio) permetterebbero di puntare verso i top di giugno a 35,28 euro. Tali attese non troverebbero invece conferma nel caso di discese sotto area 30, preludio a cali verso 28,80 e a 27,70 euro.
-Target: 35,28 euro
-Negazione: 30 euro
-RSI (14): neutrale

Massimo Zanetti Beverage

Massimo Zanetti Beverage (-2,66%) si muove lateralmente in attesa di spunti sopra la media mobile esponenziale a 100 giorni, una linea praticamente orizzontale in transito a 6,27 euro circa. La rottura della trend line che scende dai top di ottobre 2017, a 6,55 circa, fornirebbe l'abbrivio necessario per raggiungere gli ex supporti a 6,70 euro, oltre i quali il titolo potrebbe ambire al test dei massimi allineati di giugno e settembre 2018 a 7,30. Indicazioni negative giungerebbero invece sotto 6,10, per target negativi a 5,85 circa.
-Target: 6,70 euro
-Negazione: 6,10 euro
-RSI (14): neutrale

BE THINK

BE Think, Solve, Execute S.p.A. (-1,54%) dovrà lasciarsi alle spalle i massimi di novembre e inizio anno a 0,93 salire al cospetto di 0,975, massimo di giugno 2018. Oltre questo ostacolo determinante in ottica di medio termine sarebbe lecito ambire al test di 1,10 euro e dei top del 2017 a 1,267 euro. Discese sotto 0,87 rischiano invece di compromettere le attese di crescita preludendo al ritorno sulla base a 0,80 circa.