La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti agli indici di Borsa Italiana, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).

Fincantieri

Fincantieri (-0,15%) tenta di opporsi con tutte le sue forze alle vendite delle ultime sedute. Il ritorno sopra il top di inizio maggo a 1,115 permetterebbe di riportare il titolo su un sentiero di crescita per obiettivi a 1,20 e 1,29. Diversamente i prezzi potrebbero scivolare verso i minimi di fine 2018 a 0,90 circa
-Target: 1,20 euro
-Negazione: 1,03 euro
-RSI (14): neutrale

Falck Renewables

Falck Renewables (+7,93%) ha reagito al test della trend line che sale dai minimi di ottobre, supporto a 3 euro circa. La capacità di riportarsi sopra 3,25 fornirebbe al titolo l'energia per risalire la china verso 3,48 euro ed eventualmente di allungarsi ulteriormente in direzione di 3,90 circa, livello più alto dal 2008. Sotto i 3 euro invece rischio di indebolimento dello scenario grafico per obiettivi negativi a 2,67 circa.
-Target: 3,90 euro
-Negazione: 3 euro
-RSI (14): neutrale

Interpump

Scivola verso il basso Interpump (-3,60%) venerdì. Il titolo dovrà risalire velocemente sopra 32,90 euro per riattivare l'uptrend in direzione dei recenti massimi a quota 33,62 e verso target a 35,40 euro. Sotto 31,50 resterebbe solo area 30 a contenere eventuali discese verso i supporti più significativi a 29,50 euro.
-Target: 35,40 euro
-Negazione: 31,50 euro
-RSI (14): neutrale