La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti agli indici di Borsa Italiana, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).

Geox

Geox (+3,21%) tenta di arginare le pressioni negative che hanno spinto i prezzi fino a quota 1,15/1,20, livelli di inizio anno. Oltre 1,26 giungerebbero i primi segnali di miglioramento per target a 1,3150. Il titolo dovrà comunque fare uno sforzo notevole per inviare segnali convincenti di ripresa, diversamente saranno possibili ulteriori cali verso i minimi di dicembre a 1,05 circa.
-Target: 1,26 euro
-Negazione: 1,15 euro
-RSI (14): ipervenduto

Il Sole 24 ore

Il Sole 24 ore (+5,24%) prosegue la reazione avviata dal supporto orizzontale a 0,50. Per dimostrare le intenzioni di crescita non è però sufficiente la tenuta di questo riferimento che dovrà essere seguita da reazioni oltre 0,60, con conferme oltre il massimi di febbraio a 0,63. Ritorno alla debolezza sotto 0,50.
-Target: 0,63 euro
-Negazione: 0,50 euro
-RSI (14): neutrale
*
Gima TT*

Gima TT (+5,42%) rimbalza dopo essere scesa a testare dall'alto le ex resistenze a 7,30. Il titolo sta cercando di recuperare il sostegno della media mobile a 50 periodi, passante da 7,53, ma nel breve termine la tendenza resta ribassista, dopo la violazione in questo stesso punto della trend line che sale dai minimi di marzo. Oltre 7,67 possibile miglioramento per target a 9,20 euro. Sotto 7,10 attesi cali verso 5,60.
-Target: 9,20 euro