La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti agli indici di Borsa Italiana, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).

Anima Holding

Anima Holding (+6,19%) si oppone alle pressioni negative sfruttando i segnali di forte ipervenduto in cui sono sconfinati i principali oscillatori in seguito al crollo degli ultimi due mesi fino a nuovi minimi storici a 2,614 euro. La reazione dovrà estendersi oltre quota 3 per risultare convincente, on conferme oltre quota 3,15/3,20. Sotto 2,614 atteso invece un ulteriore deterioramento delle condizioni operative verso 2,44 euro circa. -Target: 3 euro
-Negazione: 2,614 euro
-RSI (14): ipervenduto

Exprivia

Exprivia (+3,95%) rimbalza energicamente recuperando il sostegno di 1 euro dopo la prolungata flessione degli ultimi mesi. Il titolo dovrà riconquistare anche area 1,15/1,16 per dimostrare le proprie intenzioni di crescita. Al contrario, discese sotto 0,95 euro cancellerebbero il tentativo di rimbalzo facendo temere il proseguimento della correzione fino a 0,80 circa.
-Target: 1,40 euro
-Negazione: 1,10 euro
-RSI (14): neutrale

Mondadori

Mondadori (+5,18%) rimbalza dopo aver riconosciuto un supporto a 1,40 circa. Il titolo dovrà fare ancora molta strada per rivedere i primi ostacoli a 1,75/1,80, massimi toccati tra gennaio e aprile non distanti dal 50% di ritracciamento del ribasso partito nel 2018. Il superamento netto di questo riferimento spianerebbe la strada verso quota 2/2,07. Diversamente sul grafico continuerà a incombere lo spettro di nuovi cali che sotto area 1,40 assumerebbero toni preoccupanti.