La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti agli indici di Borsa Italiana, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).

Gima TT

Gima TT (+6,20%) balza oltre la trend line che scende dai massimi di maggio, a 7,75 circa, posizionandosi a contatto con gli ostacoli a 8,25. Oltre questa soglia verrebbe inviato un segnale di forza che potrebbe preludere al ritorno in area 9/9,20. Sotto i 7 euro invece rischio di assistere a ulteriori ripiegamenti verso 5,60.
-Target: 9,20 euro
-Negazione: 7,00 euro
-RSI (14): neutrale

Mondo TV

Mondo TV (+0,39%) fatica a dare seguito al rimbalzo avviato da area 0,91, dopo aver avvicinato i minimi di dicembre. La reazione dovrà infatti spingersi oltre 1,25 per poter ambire a qualcosa di più di un semplice rimbalzo tecnico. In tal caso via libera verso 1,70, massimi di quest'anno. Il ritorno sotto quota 1 confermerebbe invece lo scenario fortemente negativo in direzione almeno di 0,8360 euro.
-Target: 1,25 euro
-Negazione: 1 euro
-RSI (14): neutrale

Azimut

Azimut Holding (+1,71%) si muove per vie laterali poco sopra i supporti a 14,30/14,40 euro, alimentando i timori che la correzione partita a fine aprile possa proseguire verso gli appoggi a 14 e 13. Solo il superamento del massimo di giugno a circa 15,60 potrebbe prospettare l'attacco di una resistenza determinante a 16,30/16,35, oltre la quale si aprirebbero spazi di salita verso i top di fine aprile a 18,16.
-Target: 18,16 euro