La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti agli indici di Borsa Italiana, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).

Salini Impregilo

Salini Impregilo (-0,59%) tenta di opporsi alle vendite in atto dai top di settembre ma cancella il rimbalzo avviato dal supporto orizzontale della media mobile esponenziale a 100 giorni, in transito a 1,86. Una stabilizzazione al di sopra di questo riferimento creerebbe le condizioni per il ritorno sui massimi di quest'anno a 2,37 circa, poi obiettivi a 2,66/2,70, per un test del lato superiore del canale disegnato dai minimi di fine 2018. Flessioni sotto la media citata rinvierebbero tali attese prospettando cali verso 1,65 circa.
-Target: 2,37 euro
-Negazione: 1,86 euro
-RSI (14): neutrale

Go Internet

Go Internet (+14,42%) reagisce con determinazione all'ipervenduto in cui sono sconfinati i principali oscillatori grafici dopo il recente affondo fino a 1,015 euro. Segnali di miglioramento oltre area 1,17 per obiettivi a 1,275 e 1,355 euro. Servirà tuttavia il ritorno sopra quota 1,50 per rivedere i massimi di marzo a 1,82 circa. Discese sotto 1,015 metterebbero nel mirino i botto di gennaio a 0,832 euro.
-Target: 1,50 euro
-Negazione: 1,015 euro
-RSI (14): ipervenduto

Reno De Medici

Reno De Medici (+3,31%) rimbalza dopo il return move in area 0,65, media mobile a 100 giorni e trend line tracciata dai massimi di febbraio. Il 23 settembre il titolo ha superato questo ostacolo sfruttandolo nuovamente ora con funzione di supporto. Oltre area 0,75, lato superiore del canale che sale dai minimi di maggio, attesa un'accelerazione del movimento partito ad agosto verso obiettivi a 0,807 almeno. Nella direzione opposta, sotto area 0,65 giungerebbero invece segnali di debolezza ma solo discese sotto 0,59 potrebbero riattivare la tendenza ribassista attiva dai top di agosto 2018 in direzione di area 0,50.