La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti agli indici di Borsa Italiana, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).

El.En.

El.En. (+7,56%) si lascia alle spalle anche la resistenza a 27,30 circa raggiungendo il top di settembre 2018 a 29 euro. Lo slancio delle ultime sedute conferma uno scenario positivo e fornisce l'impulso decisivo in direzione 29,90 almeno, massimi allineati di luglio e agosto 2018. Nella direzione opposta, sotto 25,90 probabile avvio di una pausa correttiva verso 24,25, media mobile esponenziale a 50 sedute.
-Target: 29,90 euro
-Negazione: 25,90 euro
-RSI (14): ipercomprato

Banca Sistema

Banca Sistema (+2,14%) è salita a mettere sotto pressione i massimi di quest'anno a 1,74 euro circa nel tentativo di rompere la trend line che scende dai top del 2017. Conferme oltre questo riferimento rafforzerebbero l'ipotesi rialzista, favorendo un allungo verso 1,86 circa, minimo di maggio 2018. Target successivo a quota 2. La violazione di area 1,63 costringerebbe invece a rinviare tale ipotesi inviando segnali di debolezza preludio a un nuovo test del triplo minimo a 1,48/1,50.
-Target: 1,86 euro
-Negazione: 1,63 euro
-RSI (14): neutrale

Mondo TV

Mondo TV (+4,46%) reagisce allo scivolone subito giovedì riportandosi sopra la media mobile a 50 sedute, passante da 1,225. Il titolo resta per il momento incanalato tra due linee parallele disegnate dai minimi di giugno, attualmente posizionate a 1,13 e 1,42 euro. Chiusure di ottava oltre 1,25 permetterebbero un prossimo attacco alla linea superiore, oltre la quale si aprirebbero spazi di crescita verso 1,70 circa. Sotto 1,13 il trend negativo di fondo potrebbe riattivarsi per supporti a quota 1, poi sui minimi di giugno a 0,9125.