La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti agli indici di Borsa Italiana, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).

Astaldi

Risposta decisa per Astaldi (+13,09%) che si oppone al forte ipervenduto risalendo la china verso la media mobile a 50 giorni, a 0,64. I ritorno in pianta stabile sopra questo riferimento permetterebbe di guadagnare terreno almeno fino a 0,70, linea che scende dai massimi di inizio anno. Target successivo in area 0,85. Sotto 0,54 rischio di affondo in area 0,45/0,48.
-Target: 0,85 euro
-Negazione: 0,5840 euro
-RSI (14): neutrale

Mondo TV

Mondo TV (+1,59%) si muove nella porzione centrale di un canale che sale dai minimi di giugno, i cui riferimenti si collocano attualmente a 1,15 e 1,44 circa. Oltre 1,27 euro il titolo potrebbe raggiungere il limite superiore del range. Sotto 1,23, media mobile a 50 sedute, rischio di test del lato inferiore.

-Target: 1,44 euro
-Negazione: 1,15 euro
-RSI (14): neutrale

Fincantieri

Fincantieri (+0,11%) sta cercando di avere la meglio sulla media mobile a 50 sedute, in transito a 0,9210 circa. Oltre questo ostacolo attesa la copertura del gap dell'8 novembre a 0,9355 euro. Per intravedere segnali di miglioramento sarà comunque necessaria la rottura di 1 euro per target a 1,075, pari al 38,2% di retracemente del ribasso dell'ultimo anno, poi verso area 1,20. Sotto 0,8620, linea che sale dai minimi estivi, rischio elevato di rivisitazione di 0,80 euro e di riattivazione del movimento correttivo avviato nel 2018 verso 0,74 almeno. -Target: 1 euro