La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti agli indici di Borsa Italiana, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).

Amplifon

Passo indietro per Amplifon (-1,73%) dopo il test di nuovi record a 30,40 euro. Le ultime due sedute configurano un "tweezer top", due candele sugli stessi massimi ma di segno opposto, che potrebbero preludere all'avvio di una fase correttiva. Del resto i prezzi si sono fermati a pochi punti dal test del lato superiore del canale che sale dai minimi di ottobre, a 31 circa, complice anche l'ipercomprato in cui sono sconfinati i principali oscillatori tecnici. Sotto 28,80 circa la flessione potrebbe estendersi vino a 26,83 circa, media mobile a 50 giorni e base del citato canale.

  • Target: 31 euro
  • Negazione: 26,83 euro
  • RSI (14): neutrale

Saras

Saras (-1,48%) resta in vista degli ostacoli a 1,30 circa, lato superiore del canale che scende dai massimi di ottobre. Servirà dunque la rottura di questo elemento per inviare segnali di ripresa per il titolo che diversamente resterà incanalato al ribasso verso i supporti a 1,164, minimo di febbraio e più sotto verso i supporti a 1,03/1,05. Oltre 1,30 sarà invece necessario il superamento di quota 1,35 per un recupero duraturo.

  • Target: 1,35 euro
  • Negazione: 1,16 euro
  • RSI (14): neutrale

Tenaris