La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti al principale indice di benchmark italiano, il FTSE MIB, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).

El.En.

El.En.(+2,64%) continua a premere sull'acceleratore dopo il frazionamento delle azioni della società, in rapporto quattro a uno. Il titolo, che venerdì aveva chiuso a 50 euro e in apertura dopo il frazionamento valeva 12,50 euro, tocca nuovi record a 12,99 euro dimostrando di possedere i requisiti per spingersi in direzione di target a 14 euro circa. Unica nota stonata in un quadro estremamente positivo è la presenza dell'ipercomprato sul grafico dell'RSI a 14 sedute. Eventuali flessioni, che potrebbero essere più marcate sotto quota 12,06, dovranno dunque limitarsi al test di 11,56, media mobile a 20 giorni, per non compromettere le attese di crescita. -Target: 14 euro -Negazione: 11,56 euro -RSI (14): ipercomprato

Anima Holding

Anima Holding (+1,78%) in evidenza in avvio di ottava con i prezzi che provano a lasciarsi alle spalle la media mobile a 20 sedute a 5,50. Sarà comunque decisivo il confronto con gli ostacoli in area 6 per valutare la consistenza del rialzo per target a 6,40 e 6,65. Il ritorno sotto 5,60 negherebbe invece tali attese prospettando una rivisitazione di area 5/5,10. -Target: 6,40 euro -Negazione: 5,60 euro -RSI (14): neutrale

Saes Getters