In calo e in controtendenza, tra scambi molto ridotti, il titolo di Poste Italiane, che segna un ribasso dello 0,77% a 9,59 euro in tarda mattina. Stamane Il Sole 24 Ore conta un totale di circa 400 nomine da assegnare in società pubbliche entro il 2020. Sono scaduti o in scadenza gli incarichi di vertice anche di società quotate, da Eni a Enel, da Leonardo alla stessa Poste Italiane, a Terna. Gli esiti dell'attuale crisi di governo potrebbero dunque anche riflettersi in importanti cambiamenti nella governance di diversi gruppi dal peso rilevante nell'economia italiana.

(GD - www.ftaonline.com)