Il Consiglio di Amministrazione di Spactiv, si è riunito in data 28 luglio 2020 per deliberare sulle azioni future da compiere in relazione alla business combination approvata dall'assemblea della Società.

In seguito alla pandemia *scoppiata dopo l'approvazione dell'operazione di business combination da parte dei soci, Spactiv ha monitorato l'evolversi degli eventi e della situazione anche grazie al dialogo con Betty Blue S.p.A. ("Betty Blue").
Sulla base di tali elementi e di quanto condiviso con Betty Blue e i suoi azionisti, il Consiglio di Amministrazione di Spactiv, in data 28 luglio 2020, ha preso atto che *la crisi globale e le conseguenti ripercussioni e incertezze sulle prospettive degli operatori hanno comportato la mancata realizzazione delle condizioni necessarie e opportune per dar corso alla business combination con Betty Blue
.

Il management della Società nelle scorse settimane ha difatti esplorato l'opportunità di rivedere taluni termini e condizioni dell'operazione nell'interesse degli investitori e della combined entity, nonchè le condizioni per il collocamento presso terzi delle azioni rimaste inoptate ad esito dell'offerta in opzione agli azionisti di Spactiv, terminata lo scorso 12 giugno.
Tali attività non hanno, tuttavia, avuto esito concreto in quanto le parti non hanno trovato una soluzione che preservasse gli interessi degli azionisti di Spactiv.

Il Consiglio di Amministrazione di Spactiv del 28 luglio 2020 ha pertanto preso atto dell'impossibilità di collocare presso terzi investitori, per quanto necessario, le n. 3.912.222 azioni per le quali è stato esercitato il recesso *(pari a circa il 43,47% del capitale sociale ordinario e quindi superiori al limite del 30% previsto dallo statuto di Spactiv), e che, di conseguenza, *si è realizzata la condizione risolutiva statutaria di cui all'art. 15.4 dello Statuto di Spactiv, ostativa alla realizzazione della business combination.

Alla luce di quanto precede, si comunica che, per effetto dell'avveramento della condizione risolutiva statutaria, ai sensi dell'art. 4.1(ii) dello statuto sociale, il prossimo 7 agosto 2020 *(corrispondente al 10° giorno di calendario successivo alla comunicazione dell'avveramento della condizione risolutiva) *verrà a scadere la durata della Società con il conseguente verificarsi della causa di scioglimento per decorso del termine.

Il Consiglio di Amministrazione ha pertanto conferito mandato ad alcuni amministratori affinché provvedano, già il primo giorno utile successivo alla scadenza della durata della Società, al deposito presso il Registro delle Imprese di Milano della dichiarazione di accertamento dello scioglimento di Spactiv ai sensi dell'art. 2484, comma 3, c.c.

La Società procederà inoltre a porre in essere gli ulteriori adempimenti necessari e opportuni per avviare la procedura di liquidazione della stessa nei più brevi tempi anche tecnici possibili, inclusa la convocazione dell'Assemblea straordinaria di Spactiv per la nomina del liquidatore e l'assunzione delle necessarie delibere (orientativamente nella prima metà del mese di settembre). La Società darà le necessarie e opportune informazioni al mercato nei modi e termini di legge.


Si ricorda altresì che, non appena possibile nei termini di legge, e quindi in ogni caso entro il prossimo 16 agosto, la Società rimborserà ai rispettivi titolari, al valore determinato per i recessi in Euro 9,93 per azione, le azioni ordinarie per le quali è stato validamente esercitato il diritto di recesso in relazione alla delibera dell'Assemblea straordinaria del 12 febbraio 2020 che ha approvato la proroga della durata della Società per dar corso alla business combination.

Spactiv provvederà a comunicare in tempo utile la data di pagamento del valore di liquidazione della suddette azioni mediante comunicato stampa. Si ricorda che l'efficacia dei diritti di recesso esercitati in relazione alla delibera assembleare di Spactiv di approvazione della fusione di Betty Blue nella Società era subordinata all'efficacia della fusione, pertanto tali diritti sono privi di efficacia e le relative azioni non saranno rimborsate al valore di recesso sopra indicato.

Per maggiori informazioni in merito al recesso, si rinvia alla Relazione del Consiglio di Amministrazione sul valore di liquidazione ex art. 2437-ter c.c. disponibile sul sito internet www.spactiv.com.

Con riferimento alla *liquidazione della Società *cui verrà data esecuzione come sopra indicato, ai sensi dell'art. 28.2 del vigente statuto di Spactiv, l'attivo di liquidazione della Società, che residuerà a seguito del pagamento dei creditori sociali, sarà distribuito secondo il seguente ordine:

(i) in via prioritaria, fino a concorrenza dell'importo di Euro 9,90 per azione, ai titolari di azioni ordinarie di Spactiv (diverse da quelle per cui è stato esercitato il diritto di recesso in relazione alla proroga della Società e rimborsate come sopra indicato);

(ii) in via postergata, per il residuo e fino a concorrenza dell'importo di Euro 9,90 per azioni, agli azionisti speciali; e

(iii) per l'eventuale eccedenza, agli azionisti ordinari e speciali sub (i) e (ii) che precedono in proporzione alla rispettiva partecipazione nel capitale sociale.

Per maggiori informazioni al riguardo si rinvia allo statuto sociale vigente disponibile sul sito internet www.spactiv.com.


La Società comunica infine che, con effetto dalla data del 7 agosto 2020, i "warrant Spactiv S.p.A." attualmente in circolazione, dovranno ritenersi decaduti in ragione dell'impossibilità di realizzare la business combination – con conseguente termine della durata della Società – che rappresenta il presupposto per l'esistenza e la conservazione di tali titoli.

(GD - www.ftaonline.com)