Rendimento del BTP decennale italiano in calo di un punto base al 2,32% a metà mattina. Lo yield del corrispondente Bund tedesco si mantiene a quota -0,25 per cento. L'andamento dei maggiori titoli di Stato dell'Eurozona appare cauto in vista di una settimana carica di appuntamenti rilevanti sul fronte delle politiche monetarie.
Questa settimana sono previste infatti le importanti decisioni e prospettive di politica monetaria della Fed statunitense, della Banca del Giappone e della Banca d'Inghilterra. Oggi comincia inoltre il forum economico di Sintra della Bce e alle 19 parlerà il presidente della Banca centrale europea Mario Draghi.
Potrebbe essere inoltre una settimana decisiva per il confronto tra l'Italia e l'Unione Europea sulla situazione del debito pubblico del Bel Paese e l'eventuale avvio di un procedura per eccesso di debito. Giovedì e venerdì prossimo è prevista una importante riunione del Consiglio Europeo e l'Italia deve inviare un segnale di stabilità prima di allora.
Bruxelles avrebbe chiesto, secondo La Stampa, tagli per 4 miliardi di euro e impegni chiari sull'eventuale sblocco delle clausole di salvaguardia senza l'annuncio di nuove misure in deficit.
Alla posizione di dialogo del ministro dell'Economia Giovanni Tria, si contrappongono la fermezza della Lega sulle proposte relative alla flat tax e le ipotesi sui mini-Bot (che sembra stiano rendendo più difficoltoso il dialogo con l'Europa). La situazione è dunque ancora una volta carica d'incertezze.

(GD - www.ftaonline.com)