Il rendimento del *BTP *decennale italiano in tarda mattina segna un rialzo di 5 punti base all'1,25 per cento. Flette invece di 4 punti base lo yield del corrispondente *Bund *tedesco a quota -0,48 per cento. Lo *spread BTP/Bund *si allarga dunque a 173 punti base. Lo scenario, che in parte si colloca in un contesto di crescita dell'appetito per il rischio (che può sfavorire il sovereign), rimane comunque molto complesso.

L'elezione a sorpresa dell'irlandese Donohoe alla presidenza dell'Eurogruppo* *è stata in parte vista come una vittoria dei piccoli d'Europa avversi al piano di riforme e di spese di Germania e Francia.

Stasera il premier italiano Giuseppe Conte vedrà il suo omologo olandese Mark Rutte, il leader dei quattro "Paesi Frugali" che contrastano i piani italiani ed europei per il Recovery Fund.
Come noto, il prossimo 17 e 18 luglio si terrà un Consiglio Europeo che deciderà sul nuovo strumento e cresce la pressione, anche italiana, perché una decisione definitiva sia presa già entro questo mese e si acceleri sulla reazione congiunta UE alla pandemia.

Stamane dati (relativamente) positivi sono giunti dalla produzione industriale di maggio in Italia.
Il governo italiano è anche alle prese con lo spinoso dossier della concessione di Autostrade per l'Italia.
A breve dovrebbe terminare il collocamento italiano del nuovo BTP Futura dedicato al retail.

(GD - www.ftaonline.com)