Nuovo sprint per Elica (+9,23%), che sale ad attaccare i massimi di novembre a 3,52 euro dimostrando di possedere le energie necessarie per procedere verso target a 3,85 e 4 euro, massimi pluriennali del 2007. L'ipotesi rialzista perderebbe valore solo nel caso di discese sotto area 2,86/2,90, minimi di inizio anno, ex resistenza rappresentata dai top del 2017 e punto di passaggio della media mobile esponenziale a 50 sedute. In tal caso atteso un affondo in area 2,40/2,50.

(CC - www.ftaonline.com)