A Piazza Affari non si ferma la corsa al rialzo di STM che oggi ha guadagnato terreno per la terza seduta di fila, mostrando più forza del Ftse Mib.

STM estende il rally di venerdì scorso e batte il Ftse Mib

Archiviata la sessione di venerdì scorso con un rally di oltre il 5%, il titolo oggi ha terminato gli scambi a 25,86 euro, con un progresso del 2,01% e poco più di 3 milioni di azioni transitate sul mercato, sostanzialmente in linea con la media delgi ultimi 30 giorni.

STM sale: lo shopping di Analog Devices rivitalizza il settore

STM ha beneficiato della positiva intonazione del settore dopo che, confermando le indiscrezioni riportate da Bloomberg, Analog Devices ha annunciato l’acquisizione di Maxim Integrated per circa 20 miliardi di dollari.

Il deal è interamente in azioni e crea una società leader nel settore dei semiconduttori analogici da quasi 70 miliardi di dollari di capitalizzazione.

Come spiegato da Equita SIM, il deal permette ad Analog Devices, che nel 2019 ha riportato un fatturato di 6 miliardi di dollari suddiviso in 4 verticali (industriale 50%, Comunicazioni 21%, Automotive 16%, Consumer 13%), di aumentare la leadership nel mercato dei semiconduttori analogici ed in particolare nel verticale automotive.

STM al vaglio di Equita SIM e di Barclays

A detta della SIM milanese il ritorno del consolidamento potrebbe aiutare il settore a mantenere i suoi multipli che sono sui massimi storici.

Quanto ad STM, gli analisti di Equita SIM ribadiscono la raccomandazione "hold", con un prezzo obiettivo a 26 euro.

I colleghi di Barclays invece oggi hanno reiterato il rating "overweight", con un target price incrementato da 27 a 29 euro.