Anche l'ultima seduta della settimana non ha riservato nulla di buono per STM che, dopo aver ceduto oltre un punto percentuale ieri, ha continuato a perdere terreno oggi, accusando un ribasso ben più pesante, quasi in linea con quello dei Ftse Mib.

Il titolo ha terminato gli scambi a 18,48 euro, con un affondo del 3,43% e oltre 4,7 milioni di azioni transitate sul mercato, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 5,7 milioni di pezzi.

STM oggi ha perso terreno sulla scia della negativa intonazione del mercato ed è stato zavorrato anche dalle indicazioni arrivate da Goldman Sachs.

Gli analisti di quest'ultima hanno deciso di confermare la raccomandazione "neutral", con un prezzo obiettivo tagliato da 22,5 a 16,5 euro, un valore inferiore alle attuali quotazioni di Borsa.

La Borsa usa ha rivisto al ribasso le stime di STM per tenere conto dell'impatto del coronavirus e le previsioni degli analisti ora ipotizzano una traiettoria di crescita molto più bassa per il segmento automotive, unitamente ad un outlook peggiorato per il settore smartphone.

Nel dettaglio le attese sui ricavi sono state tagliate dell'11% per quest'anno e ora Goldman Sachs vede un un fatturato in calo del 6,2%, per poi passare ad una crescita del 3,7% nel 2021, mentre le sitme sull'eps sono state ridotte rispettivamente del 41% e del 42%.