Versione con grafici all'indirizzo http://ftaonline.com/blog/stm-cosa-dicono-le-onde-di-elliott

Stm, cosa dicono le onde di Elliott? Anticipiamo subito le conclusioni, in questo momento sono plausibili due scenari opposti: il titolo e' reduce da una lunga fase correttiva che potrebbe gia' essere terminata, ma nel caso non lo fosse imporrebbe ancora un lungo percorso ribassista prima di mollare la presa. Purtroppo non sempre i grafici danno risposte chiare. Dal momento pero' che questa analisi nasce da una richiesta di un lettore (_Buongiorno, _

__

_La seguo sempre sul canale youtube di Trend-Online, grazie per le sue ottime analisi e spiegazioni. _

_
_Sto da poco iniziando a studiare le onde di Elliot anche grazie ai suoi video che mi hanno fatto interessare all'argomento......come può essere analizzato STM nel periodo da 06/2016 a 06/2018 con le onde di Elliot? non riesco ad avere riferimenti che rispettino le regole
) ho pensato fosse interessante, proprio perche' non e' un caso eclatante, fare capire cosa ci si puo' aspettare da questo approccio.

Iniziamo la nostra conta per STM osservando che il movimento dal massimo di gennaio 2006 al minimo di marzo 2009 si e' sviluppato in 5 onde (onda 1 fino al minimo del luglio 2006, onda 2 fino al top di maggio 2007, onda3 fino al minimo di marzo 2008, estesa circa 1,618 volte l'onda 1, la onda 4 fino al top di settembre 2008, l'onda 5 fino al minimo di marzo 2009, di ampiezza simile a quella di onda 1), quindi puo' essere visto come o come il termine della intera fase correttiva ribassista partita dai massimi del 2000 oppure come il termine della prima fase (quindi una onda A) di una terna correttiva complessa: in ogni caso l'onda C di una terna correttiva si sviluppa sempre in 5 segmenti, quindi il ribasso dal top del 2006 potrebbe essere o una C di un ABC o una C di una |A|, una correzione alla quale mancherebbero ancora una |B| e una |C| per completarsi.