STM +2,6% a 17,5350 euro. Kepler Cheuvreux ha confermato la raccomandazione buy e incrementato il target da 21 a 21,50 dollari (19,30 euro al cambio attuale). Il titolo approfitta anche del balzo di Intel (+5,1% nel per-market al NASDAQ) che ha archiviato il secondo trimestre con risultati in calo ma superiori alle attese e incrementato le stime sui ricavi per l'intero esercizio. Inoltre Apple ha finalizzato l'accordo per acquisire da Intel la divisione modem chip per circa 1 miliardo di dollari. Ieri STM aveva perso il 2,84% in scia ai dati del secondo trimestre: i ricavi sono scesi del 4,2% a/a, ma in crescita sequenziale (rispetto al trimestre precedente) pari a +4,7% (meglio del +2,4% previsto). L'utile netto è sceso del 38,7% a/a a 160 milioni di dollari. Per il terzo trimestre il management prevede un forte +15,3% t/t a livello di ricavi ma ha rivisto al ribasso la stima per l'intero 2019 a 9,35-9,65 miliardi di dollari (da 9,45-9,85 miliardi).

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)