SunTrust Banks ha comunicato lunedì che in futuro non garantirà più prestiti a società che gestiscono prigioni private e strutture per la detenzione di immigrati. La holding bancaria di Atlanta è solo l'ultimo rappresentante del credito a stelle e strisce a prendere le distanze da un settore legato direttamente alle politiche sull'immigrazione dell'amministrazione di Donald Trump. Nel 2018, secondo i dati di Refinitiv citati da Reuters, le banche Usa hanno erogato circa 1,8 miliardi di dollari in tre finanziamenti per i colossi del settore CoreCivic e Geo Group. Tra queste anche Wells Fargo & Co e Bank of America che quest'anno si sono però impegnate a eliminare gradualmente le relazioni esistenti con gli operatori di carceri private. Come ha fatto anche Jp Morgan Chase & Co. SunTrust Banks aveva chiuso in declino dello 0,67% lunedì a Wall Street.

(RR - www.ftaonline.com)