Unicredit si è appiattito nelle ultime 5 sedute sul supporto offerto a 11,30 dal 38,2% di ritracciamento (Fibonacci) del rialzo dai minimi di febbraio. Una violazione decisa di quei livelli, con conferme al di sotto di area 11, farebbe temere il test di 10,65 almeno, ultimo sostegno in grado di evitare il ritorno sui minimi di febbraio a 9,53. Oltre 11,80 invece atteso il ritorno sul top del 19 marzo a 12,33, poi a 12,80.

(AM - www.ftaonline.com)