Come previsto la Schweizerische Nationalbank (Snb, l'istituto centrale svizzero) ha mantenuto i tassi d'interesse sui depositi in negativo dello 0,75% e in un range compreso tra -1,25% e -0,25% il margine di fluttuazione del Libor a tre mesi, principale tasso di riferimento. Replicando quanto già dichiarato in passato la Snb ha sottolineato che rimarrà attiva nel mercato dei cambi, se necessario, tenendo conto della situazione valutaria generale. L'istituto ha ancora posto l'accento sulla costante sopravvalutazione del franco. L'inflazione dovrebbe scendere dello 0,6% quest'anno per poi diventare positiva l'anno prossimo, allo 0,1% e aumentare leggermente fino allo 0,2% nel 2022.

(CC - www.ftaonline.com)