SWIFT Blockchain: UniCredit e Intesa Sanpaolo, test della DLT

SWIFT ha annunciato oggi che ben 22 banche globali hanno aderito alla fase di test per verificare se blockchain possa aiutare le banche a riconciliare i conti Nostro in tempo reale.

SWIFT *ha annunciato oggi che ben *22 banche globali hanno aderito alla fase di test per verificare se blockchain possa aiutare le banche a riconciliare i conti Nostro in tempo reale.

La sperimentazione è parte dell'iniziativa gpi (global payment innovation), il nuovo standard per i pagamenti cross-border. Le banche che hanno aderito al test sono: ABN AMRO, Banca ABSA, Banco Bilbao Vizcaya Argentaria, China Construction Bank, China Minsheng Banking, Commerzbank, Deutsche Bank, Erste Group Bank, FirstRand Bank, JPMorgan Chase Bank, Lloyds Bank, Mashreq bank, Nedbank, RaboBank, Santander, Société Générale, Standard Bank of South Africa, Standard Chartered Bank, Sumitomo Mitsui Banking Corporation e Westpac Banking Corporation e le italiane Intesa Sanpaolo e UniCredit.

Queste banche testeranno e valideranno l'utilita' dell'applicazione della blockchain, l'applicazione e' ancora in via di sviluppo grazie alla collaborazione tra SWIFT e un gruppo di 6 banche che a inizio 2017 ha lanciato le attivita' di test. Lavorando in modo indipendente, le 22 banche avranno il ruolo di gruppo di convalida, testeranno l'applicazione e valuteranno la la performance e la scalabilità della tecnologia.

"L'iniziativa gpi di SWIFT sta già migliorando la customer experience e aumentando la velocità dei pagamenti transfrontalieri; i tesorieri delle banche devono quindi adattare i propri sistemi di tracciabilità e position keeping, la DLT potrebbe diventare la tecnologia su cui fondare queste attività."- afferma Stefano Favale, Head of Global Transaction Banking, Intesa Sanpaolo - "Intesa Sanpaolo è molto attiva nell'applicazione di tecnologie innovative ed è convinta di partecipare a questa iniziativa per aiutare a dare vita ad una nuova era nei pagamenti transfrontalieri"