La Taiwan Fair Trade Commission (Ftc, autorità antitrust di Taipei) ha annunciato mercoledì che comminerà una multa di 23,4 miliardi di dollari di Taiwan (pari a oltre 650 milioni di euro) a Qualcomm per violazione delle normative antitrust. In particolare il colosso Usa dei chip, utilizzati prelevantemente nella telefonia mobile, è stato considerato monopolista nel mercato di Cdma, Wcdma e Lte e accusato di avere rifiutato di concedere in licenza le proprie tecnologie ad altri player del settore. L'azienda californiana, che nel dicembre dello scorso anno aveva incassato sanzioni simili in Corea del Sud (sentenza che è stata confermata lo scorso mese), dovrà presentare su base semestrale alla Ftc un rapporto che indichi i progressi nei negoziati con la concorrenza. Qualcomm aveva chiuso con un guadagno dello 0,46% mercoledì al Nasdaq.

(RR - www.ftaonline.com)