In linea con quanto accaduto per il Ftse Mib, il rimbalzo di ieri ha avuto vita breve anche per Telecom Italia che ha ripreso con decisione la via delle vendite.

Ieri il titolo ha recuperato un punto e mezzo percentuale dopo quattro sedute consecutive in calo, ma oggi è investito da una pioggia di vendite che lo porta ad occupare una delle ultime posizioni tra le blue chip.

Telecom Italia negli ultimi minuti si mantiene a ridosso dei minimi intraday a 0,4658 euro, con un affondo del 4,71% e oltre 64 milioni di azioni scambiate, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 84 milioni.

Telecom Italia mostra una debolezza decisamente maggiore rispetto a quella del Ftse Mib anche perchè, come indicato dagli analisti di Equita SIM, è tra i titoli più esposti alla crisi di Governo.

Gli esperti infatti vedono riflessi negativi dal rischio di possibili rallentamenti nelle negoziazioni di Telecom Italia con Open Fiber.

Queste ultime avevano un chiaro supporto politico da parte dell'attuale Esecutivo, anche se gli analisti riconoscono che lo stesso era molto trasversale.