Al termine di una giornata segnata da forti vendite a Piazza Affari, tra le blue chips che sono riuscite a difendersi meglio del Ftse Mib troviamo Telecom talia.

Il titolo, dopo aver chiuso la sessione di ieri con un rally di circa il 3,5%, oggi si è fermato a 0,3717 euro, in calo dello 0,19%, con circa 96 milioni di azioni scambiate, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 117 milioni di pezzi.

Telecom Italia oggi è finito nuovaente sotto la lente di Equita SIM che ha riportato alcune indicazioni del Sole 24 Ore, secondo cui Fastweb e Iliad hanno espresso la loro contrarietà ad Agcom in merito alle ipotesi di intervento legislativo che sospenda la portabilità del numero per le linee mobili e fisse fino alla fine dell’emergenza Covid-19.

La proposta è contenuta in due separati emendamenti al decreto Cura Italia presentati da Movimento 5 Stelle e Lega in fase di conversione in legge.

Un tema concreto riguarderebbe le attivazioni delle linee FTTH, che richiedono l’intervento fisico a casa dell’utente, ma che sono ad oggi una quota limitata.

Un secondo tema riguarderebbe le portabilità sulle altre linee, che non richiede interventi a casa del cliente, ma che si ritiene possano essere attività non prioritarie rispetto all’esigenza di assicurare il funzionamento del servizio in un momento di emergenza.

In attesa di novità Equita SIM ribadisce la raccomandazione "buy" su Telecom Italia, con una raccomandazione "buy" e un prezzo obiettivo a 0,52 euro.