Telecom Italia, Antitrust apre istruttoria

Segno meno per Telecom Italia che cede il 2,57%.

Segno meno per Telecom Italia che cede il 2,57%. L'Antitrust ha reso noto nel bollettino diffuso ieri che aprirà un'istruttoria su alcuni comportamenti del gruppo.Nel dettaglio - precisa una nota dell'Autorità - in data 11 maggio 2010 Fastweb ha segnalato presunti comportamenti anticoncorrenziali che Telecom sta ponendo in essere al fine di ostacolare la società nella formulazione di offerte competitive nelle procedure di gara, bandite alla fine del mese di marzo 2010, per l´affidamento dei servizi di telefonia fissa e connettività IP in favore delle amministrazioni pubbliche. In particolare si fa riferimento alla gara pubblica indetta il 30 marzo 2010 da Consip per l´affidamento dei servizi di telefonia e connettività IP in favore delle Pubbliche Amministrazioni. Il valore dell´appalto è stimato in circa 1,3 miliardi di Euro. Lo stesso giorno la società Enel S.p.A. ha pubblicato il bando di gara per la fornitura di servizi di telecomunicazione. Il valore a base d´asta è pari a 240 milioni di Euro.I fatti ed i comportamenti denunciati - chiarisce l'Antitrust - sembrano manifestare che Telecom Italia abbia adottato comportamenti abusivi di natura escludente, consistenti nella mancata fornitura di informazioni eservizi a livello wholesale necessari per la predisposizione, da parte di operatori concorrenti, di offerte economiche e tecniche competitive alla clientela non residenziale.In conclusione, l´Autorità intende verificare se le condotte oggetto della presente istruttoria integrino un abuso di posizione dominante da parte di TI in violazione dell´articolo 102 del TFUE.Il descritto comportamento appare inoltre idoneo a pregiudicare il commercio intracomunitario e, pertanto, integrare gli estremi per un´infrazione dell´articolo 102 del TFUE.