Al pari di quanto accade per il Ftse Mib, anche Telecom Italia oggi vive un'altra seduta in progresso, mostrando ben più forza dell'indice di riferimento.

Archiviata la giornata di ieri con un rialzo di quasi due punti e mezzo percentuali, il titolo oggi si spinge ancora in avanti, passando di mano negli ultimi minuti a 0,5143 euro, con un progresso dell'1,8% e oltre 33 milioni di azioni scambiate, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 72 milioni di pezzi.

Telecom Italia oggi finisce sotto i riflettori del mercato nel giorno in cui si terrà una riunione del Cda per fare il punto sull’avanzamento dei diversi progetti in corso, da Inwit, al Credito al Consumo, alla valorizzazione dei data centers, al negoziato con Open Fiber, fino alle prospettive del piano industriale che sarà presentato l’11 marzo.

Gli articoli di stampa di oggi non contengono spunti di novità e gli analisti di Equita SIM non si aspettano comunicati a valle del CdA.

Sul tema Open Fiber gli esperti registrano commenti critici da parte del Ministro dello Sviluppo Economico, Patuanelli, sulla rapidità del piano di copertura della banda ultralarga nelle aree bianche operato da Open Fiber, che ha promesso un’accelerazione nel 2020.

Confermata intanto la view positiva su Telecom Italia che per la SIM milanese merita una raccomandazione "buy", con un prezzo obiettivo a 0,64 euro.