Telecom Italia ha testato a più riprese nelle ultime sedute la media mobile a 100 giorni, passante a 0,52 circa, disegnando poi oggi una reazione decisa che lo ha portato a testare un massimo a 0,541 euro. La rottura di 0,55 confermerebbe l'intonazione positiva dimostrata dal 15 febbraio con la rottura del lato alto del canale ribassista che parte dai massimi di maggio 2018. Resistenze successive a 0,573 e 0,588 euro. Un possibile target di medio periodo e' dato dalla proiezione della ampiezza del canale appena superato, calcolata dal punto di rottura, e si colloca a 0,69 euro. Al superamento del lato alto di un canale ribassista e' infatti possibile proiettarne l'ampiezza dal punto di rottura per ottenere un obiettivo probabile. Solo sotto 0,52 rischio ricopertura del gap del 15 febbraio con base a 0,494 euro.

(AM - www.ftaonline.com)