Seduta speculare a quella della vigilia per Telecom Italia che, dopo aver ceduto oltre due punti percentuali ieri, si è riscatta con un bel rally oggi. Il titolo, che ha occupato la terza posizione nel paniere del Ftse Mib, ha archiviato la seduta a 0,5646 euro, con un rally del 2,99% e quasi 91 milioni di azioni scambiate, contro la media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 106 milioni di pezzi.

Telecom Italia è finito sotto i riflettori oggi dopo che Vivendi ha comunicato l’intenzione di scrivere al CDA dell'ex monopolista per convocare il prima possibile un’assemblea degli azionisti per nominare nuovi revisori contabili e revocare 5 membri del CDA nominati da Elliott e proporne cinque nuovi.

Secondo gli analisti di Equita SIM, con la richiesta di convocazione dell’assemblea, si apre una nuova proxy fight che gli esperti ritengono possa portare beneficio al titolo ordinario di Telecom Italia.

In aggiunta, considerando la posizione favorevole del Governo riguardo il progetto di spin-off della rete, la SIM milanese si aspetta che in vista dell’assemblea Cassa Depositi e Prestiti possa incrementare la propria quota in Telecom Italia.

In attesa di novità gli analisti di Equita SIM mantengono una view positiva sul titolo, con una raccomandazione "buy" e un prezzo obiettivo a 0,64 euro.