Tenaris ha tentato con il massimo del 12 febbraio a 9,85 di superare la media esponenziale a 50 giorni ma ne è stato respinto: la tendenza di medio periodo resta negativa. Fino a che i prezzi rimarranno al di sopra di area 9,25 sarà comunque possibile un nuovo test di 9,85. Oltre quei livelli target a 10,19, gap del 27 gennaio. Sotto 9,25 probabile invece il ritorno sui minimi di fine ottobre a 8,95 euro.

(AM - www.ftaonline.com)