Terna ha tentato nelle ultime sedute di avvicinare il top del 27 maggio a 5,81 euro, disegnato sul lato alto del canale crescente che parte dai minimi di novembre 2016, senza riuscire però nell'intento. Senza la rottura di area 5,80/85 rischio di flessioni almeno fino a 5,47, linea che sale dai minimi di ottobre. Supporto successivo a 5,30. Oltre 5,85 invece possibili nuovi rialzi verso 6,05 euro almeno.

(AM - www.ftaonline.com)