Tesmec +5,8% a 0,4410 euro accelera e si avvicina al picco di settimana scorsa a 0,45 euro, livello toccato in scia ai risultati preliminari consolidati relativi all'esercizio 2018 pubblicati il 26 febbraio. Domani è in programma il cda per l'approvazione dei dati definitivi, con focus sull'utile netto. I dati preliminari attestano ricavi pari a circa 194 milioni di euro, rispetto ai 175,6 milioni di euro dell'esercizio 2017. L'EBITDA preliminare è pari a 18,9 milioni di euro, rispetto ai 20,7 milioni di euro registrati nell'esercizio 2017, ma l'EBITDA preliminare adjusted risulta pari a 20,9 milioni di euro. L'Indebitamento Finanziario Netto preliminare è pari a 77,7 milioni di euro, in miglioramento sia rispetto agli 85,2 milioni di euro al 31 dicembre 2017, sia ai 92,9 milioni di euro al 30 settembre 2018: il rapporto PFN/EBITDA adjusted risulta pari a 3,7, in linea con i vincoli di covenant (salvo per Cariparma per cui è in corso di rilascio il waiver per 0,4 milioni di euro). Tesmec prevede per il 2019 ricavi in aumento, un sostanziale recupero della marginalità ed un miglioramento dell'Indebitamento finanziario netto.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)