Tesmec (+8,4%) prolunga il rimbalzo partito a metà maggio fino a 0,288 euro, ricoprendo il gap ribassista apertosi il 9 marzo. La rottura della media mobile a 50 giorni, passante poco sopra, fornirebbe ulteriori spunti di ripresa verso 0,3230, quota pari al 61,8% di ritracciamento del ribasso dai top di gennaio. Pericolose invece flessioni sotto 0,23.

(CC - www.ftaonline.com)