Tesmec, a capo di un gruppo leader nel mercato delle infrastrutture relative al trasporto e alla distribuzione di energia elettrica, dati e materiali, comunica l'avvio dei lavori per la costruzione di un nuovo sito produttivo che sarà attivo nel business ferroviario, situato all'interno dell'area industriale di Monopoli (Bari). Con una superficie coperta complessiva pari a circa 4.500 mq, il progetto prevede l'assunzione di circa nuovi 30 dipendenti.

In dettaglio, il nuovo e moderno sito produttivo, che andrà a sostituire i due in affitto attualmente in uso nella stessa Monopoli, sarà attivo nella progettazione, prototipazione e fabbricazione di macchine ferroviarie speciali e precisamente: carri ferroviari per l'installazione e la manutenzione della catenaria ferroviaria, unità multifunzione, locomotive di manovra e unità di potenza per treni passeggeri.

L'intera linea di produzione rispetterà i più elevati standard in termini di risparmio energetico e tutela ambientale e sarà caratterizzata da un elevato livello di efficienza ed automazione e da un processo produttivo altamente avanzato dal punto di vista tecnologico, con conseguente significativo aumento della capacità produttiva rispetto all'attuale. Il completamento dei lavori di costruzione è previsto per luglio 2018.

L'investimento previsto per il nuovo capannone industriale sarà pari a circa 8 milioni di euro.

Sono previsti anche investimenti per ricerca e sviluppo e prototipi nel settore ferroviario. Entrambi gli investimenti godranno di contributi riverenti dai Contratti di Programma della Regione Puglia.

Tesmec, attraverso la controllata Tesmec Service, comunica, inoltre, di aver sottoscritto con RFI - Rete Ferroviaria Italiana S.p.A., società del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane responsabile della gestione complessiva della rete ferroviaria nazionale, un atto integrativo, del valore complessivo pari a circa 7,2 milioni di euro, relativo a una serie di forniture supplementari collegate alla sopravvenienza di nuove disposizioni legislative, nell'ambito della commessa, aggiudicata nel dicembre 2016, di 88 di autoscale polivalenti per la manutenzione della rete ferroviaria.