Tesmec SpA: Risultati preliminari consolidati 2015 in forte crescita, spinti dai settori Tesatura e Trencher.

Grassobbio (Bergamo), 1 marzo 2016 – Il Consiglio di Amministrazione di Tesmec S.p.A. (MTA, STAR: TES), a capo di un gruppo leader nel mercato delle infrastrutture relative al trasporto e alla distribuzione di energia elettrica, dati e materiali, riunitosi in data odierna, sotto la Presidenza di Ambrogio Caccia Dominioni, ha esaminato i principali risultati preliminari consolidati relativi all'esercizio 2015.
Al 31 dicembre 2015, il Gruppo Tesmec ha registrato:
- Ricavi preliminari: 164,4 milioni di euro, in crescita del 43,1% rispetto ai 114,9 milioni di euro dell'esercizio 2014, confermando la crescita già realizzata nel corso dei trimestri precedenti;
- EBITDA preliminare: 24,0 milioni di euro, in crescita del 31,4% rispetto ai 18,3 milioni di euro registrati nell'esercizio 2014, con un miglioramento nel quarto trimestre 2015 pari al 56,7% rispetto al risultato registrato nel quarto trimestre del 2014, grazie all'impatto positivo del settore Trencher;
- Utile netto ante imposte preliminare: 9,1 milioni di euro, in crescita del 9,4% rispetto agli 8,3 milioni di euro dell'esercizio 2014, che beneficiava però di maggiori differenze di cambio positive per 1,1 milioni di euro;
- Indebitamento Finanziario Netto preliminare: 89,9 milioni di euro, rispetto ai 73,4 milioni di euro al 31 dicembre 2014, che non includeva i 13,6 milioni di euro derivanti dall'acquisizione del Gruppo Marais. Non considerando gli effetti del principio IAS 17 per il contratto di locazione della sede di Grassobbio, l'Indebitamento Finanziario Netto sarebbe pari a 72,1 milioni di euro.
La variazione dei ricavi è supportata dall'impatto positivo del settore Tesatura che ha caratterizzato la prima metà dell'anno e dalla crescita del settore Trencher che si è invece evidenziata soprattutto nella seconda metà dell'anno. L'EBITDA registra un miglioramento nel quarto trimestre grazie al positivo andamento dei volumi di vendita del settore Trencher che ha beneficiato, in particolare, dell'andamento dei nuovi mercati.