Trevi Finanziaria Ind (+13,68 %) fuoriesce con decisione dalla zona laterale disegnata sopra i 15 euro intercettando a 18,15 circa la media mobile a 50 sedute, salvo poi venir sospesa dagli scambi. La situazione potrebbe migliorare solo in caso di ritorno sopra i minimi di giugno 2019 a 22 euro, per target a 24,60/24,80. Discese sotto area 16,60 ricondurrebbero invece verso i minimi di novembre a 14,90, critici nel medio lungo termine.

(CC - www.ftaonline.com)