Trevi Finanziaria Industriale (+0,5% a 0,3060 euro) positiva, ma ben al di sotto del massimo di inizio seduta a 0,3260, su indiscrezioni del Sole 24 Ore relative alla tempistica per la realizzazione della manovra di rafforzamento patrimoniale e ristrutturazione dell'indebitamento: si ipotizza che saranno necessari due mesi. Secondo il quotidiano l'impegno dei soci Cdp (ha il 16,9%) e Polaris (10%) nell'aumento di capitale da 130 milioni di euro potrebbe essere doppio rispetto alla quota di competenza al fine di coprire la parte di competenza di Trevi Holding (principale azionista con il 32,7%).

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)