UBI Banca -1,2% perde terreno su indiscrezioni secondo cui il management sta esaminando opzioni alternative per un'aggregazione dato che l'offerta di Intesa Sanpaolo -0,9% è ritenuta indesiderata. Il patto di consultazione Car (comprende circa il 18% del capitale di UBI) ha bollato l'OPS, così come prospettata, inaccettabile. Due fonti sentite da Reuters riferiscono che potrebbe essere presa in considerazione, come mossa difensiva, l'acquisizione di Banca MPS +3,9%, istituto controllato dal Tesoro ma che sarà messo sul mercato dopo la vendita di crediti deteriorati per 10 miliardi di euro circa (l'ok UE è atteso antro fine mese).

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)