Secondo tre fonti diplomatiche sentite da Reuters gli USA non saranno inseriti nella lista dell'Unione Europea dei paesi sicuri per viaggi non necessari (vacanze o affari). La lista dovrebbe essere pubblicata a breve. I 14 paesi inclusi nella lista in vigore da domani dovrebbero essere Algeria, Australia, Canada, Georgia, Giappone, Montenegro, Marocco, Nuova Zelanda, Ruanda, Serbia, Sud Corea, Thailandia, Tunisia e Uruguay. Anche la Cina dovrebbe essere inclusa ma solo a condizione di reciprocità. La lista dovrebbe, secondo le fonti, essere approvato dalla maggioranza qualificata, ovvero 15 paesi su 27 in rappresentanza di almeno il 65% della popolazione della UE. La lista è una raccomandazione ai singoli governi: quasi sicuramente verrà adottata impedendo l'ingresso a persone non provenienti dai 14 Paesi ma i governi potrebbero comunque introdurre restrizioni anche per le persone in arrivo dai Paesi della lista.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)