Unicredit ha disegnato a partire dal 29 maggio un potenziale doppio minimo, figura rialzista, con base in area 9,80. La figura verrebbe completata oltre i 10,46 euro. Target del doppio minimo, calcolato proiettandone l'ampiezza dal punto di rottura, a 11,15. Sopra quei livelli resistenza a 11,55 euro. Solo sotto i 9,80 euro diverrebbe probabile una evoluzione negativa con obiettivi almeno fino a 9,15 euro.

(AM - www.ftaonline.com)